Un aereo fai da te per arrivare prima al lavoro

Di pubblicato su Parliamone il 11/09/2016
Un aereo fai da te per arrivare prima al lavoro

Un carpentiere ceco di 45 anni, Frantisek Hadrava, ha deciso di costruirsi, da solo, un vero e proprio aereo per poter arrivare prima sul posto di lavoro.

Un aereo fai da te per evitare traffico e code. Chissà cosa penseranno gli abitanti di grandi città come Milano, Roma o Napoli, leggendo questa curiosa notizia. Paradossale, folle, eppure incredibilmente vera.

Ci troviamo a Čkyně, Repubblica Ceca, un villaggio di 1500 persone situato nella Boemia Meridionale. Il protagonista di questa simpatica storia è carpentiere di 45 anni, chiamato Frantisek Hadrava che, stanco di perdere 15 minuti di tempo per arrivare al lavoro, decise di utilizzare un mezzo di trasporto alternativo all’auto.

Appassionato di aeronautica, Frantisek ha investito poco meno di 4000 euro e due anni di lavoro per realizzare il suo sogno. Il suo aereo fai da te, Vampira, oggi gli permette di raggiungere l’ufficio in 7 minuti, 8 meno di quanto tardava prima, in macchina. Un risparmio di tempo considerevole cui va aggiunto il piacere di farsi una passeggiata in cielo due volte al giorno, sorvolando il bellissimo Parco nazionale della Selva boema.

Un ultraleggero fatto in casa

Un ultraleggero fatto in casa

Vampira non è un aereo come quelli che siamo abituati a vedere sopra le nostre teste. Si tratta di un piccolo ultraleggero monoposto, con cabina aperta, ed ali molto ampie. Viene spinto da una sola elica che sfrutta un motore a 3 cilindri fabbricato dalla ditta Verner Motor. Per costruirlo, Frantisek si è inspirato ai modelli Mini-MAX (prodotti e venduti negli Stati Uniti sin dal 1984), piccoli aerei fai da te, leggeri e facilmente montabili, costruiti in legno e compensato. Rispetto alla velocità, il nostro eroe afferma che Vampira può tranquillamente raggiungere i 150 km orari.

Per non disturbare i vicini, il nostro carpentiere vola a distanza delle case e atterra in campo vicino alla fabbrica in cui lavora. Poi spinge l’ultraleggero sin dentro il parcheggio, come un normale veicolo.

Un appassionato di aeronautica

Ma il Vampira non è l’unico aereo fai da te costruito da Hadrava. Nel suo giardino è possibile ammirare una replica perfetta del Fokker Dr. I Dreidecker, il celeberrimo caccia del Barone Rosso. Un velivolo che fece la storia della Prima Guerra Mondiale per la sua incredibile manovrabilità. Spinto da un motore da 110 cavalli, può innalzarsi fino ai seimila metri con velocità massima di 165 km l’ora. Facile da montare, il suo unico problema è relativo alla scarsa autonomia, di circa 80 minuti.

La prossima sfida di Frantisek sarà montare un Deperdussin Monocoque, aereo costruito nel 1912 che batté il record di velocità di 200 km/h.

Un appassionato di aeronautica

Aerei fai da te nel mondo

A parte gli Stati Uniti, dove è frequente osservare velivoli fatti in casa sfrecciare tra le nuvole, in Europa esiste solo un precedente di aerei fai da te. Nel 2008, lo spagnolo Pascual Cantos fece volare il suo biposto Vans RV-6A, con motore da 180 cavalli, dopo 7 anni di duro lavoro. Più recentemente, in Etiopia, Asmelash Zerefu riuscì ad assemblare e far volare un monoplano interamente costruito con materiale di scarto.

Certo, esiste una gran differenza tra costruire una replica di un aeroplano storico e invertasi un velivolo apposta per andare a lavoro. Tra tutti gli eccentrici appassionati di aero-bricolage, il premio all’originalità e all’innovazione va certamente a Frantisek Hadrava

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *