I 10 peggiori papi della Chiesa Cattolica

Di pubblicato su Parliamone il 19/07/2013
I 10 peggiori papi della Chiesa Cattolica

Diciamoci la verità: la Chiesa Cattolica di schifezze ne ha fatte tante e, purtroppo, continuerà a farle. La peggiore di tutti, a mio avviso, è la cattiva abitudine ad autoproclamarsi ‘santa’ e a fabbricare, arbitrariamente e senza alcun tipo di confronto, i propri ‘santi’. Molti di questi erano papi ed un po’ come un gioco: la Chiesa crea i propri beati da venerare a propria immagine e somiglianza.

Per sdrammatizzare un poco, ecco una breve lista con i peggiori 10 papi della storia (ma sicuramente ce ne sono stati moltissimi altrettanto beceri e violenti…):

1-Sergio III (904-911)

Conosciuto come ‘schiavo di tutti i vizi’ dai propri cardinali, arrivò al poter dopo aver fatto fuori il suo predecessore. Ebbe un figlio da una relazione con un’amante minorenne, di 30 anni più giovane (tale prostituta Marozia). Il nascituro poi ovviamente divenne papa. Che strano.

2-Juan XII (955-964)

Eccolo qui, l’erede al trono, papa con 16 anni, accusato di andare a letto con le due sorellastre e famoso per inventare un catalogo di nuovi peccati. Il suo cranio ventisettenne fu spappolato dal martello di un marito tradito. Una brava persona.

3-Benedicto IX (1032-1048)

Scandalizzava continuamente per la passione di circondarsi di ragazzini nelle sale del Palazzo del Laterano. Si pentì, si nascose in un monastero ma per poco tempo. Tornato alla carica fu soprannominato ‘demone dell’inferno versito da sacerdote’. Non male.

4-Bonifacio VIII (1294-1303)

Dopo aver massacrato la gente di Palestrina e raso al suolo la città (scrisse: “…perché non vi resti nulla, nemmeno la qualifica o il nome di città…“), si diede da fare con una signora sposata e la di lei figlia, divenendo famoso a Roma per essere un pedofilo terribile. A lui, per fortuna, ci ha pensato Dante.

5-Clemente VI (1342-1352)

Petrarca lo chiamò Dionisio Ecclesiastico per le festicciole che organizzava in quel di Avignone ed era così furbo che, per la sua morte, organizzò messe per dieci giorni per fargli ottenere la clemenza divina. In Dio ci credeva eccome…

6-Sixto IV (1471-1484)

Diede il nome alla Cappella Sistina, poi dipinta da Michelangelo, mise una tassa sulle prostitute e si faceva pagare dai sacerdoti che avevano una o più amanti. Gli invidiosi dicono che contribuì alla diffusione dell’omosessualità nella Chiesa proprio con queste imposte.

7-Inocencio VIII (1484-1492)

Iniziò l’Età dell’Oro dei Bastardi… Riconobbe 8 figli illegittimi, fondò l’inquisizione (che scrivo in minuscolo apposta) e sul letto di morte ebbe il buon gusto di farsi allattare da una povera balia.

8-Alejandro VI (1492-1503)

Il famoso Borgia… Talmente pessimo che il suo corpo fu espulso da San Pietro.

9-Julio II (1503-1513)

Si beccò la sifilide con una prostituta e nel Venerdì Santo del 1508 per fortuna ai fedeli fu proibito di baciargli i piedi, per paura di un’epidemia. Meno male.

10-Julio III (1550-1555)

Nominò cardinale un mendicante minorenne che poi divenne il suo amante. Ispirò il poema epico ‘Elogio della sodomia’.

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *