I peggiori sbagli della Chiesa

Di pubblicato su Parliamone il 21/07/2015
I peggiori sbagli della Chiesa

Personalmente non ho nulla contro la Chiesa, l’Islam, il Buddismo e via discorrendo. Le reputo semplicemente delle sette religiose più o meno curiose, umane e con divinità create a immagine e somiglianza dell’uomo per rispondere a necessità dei semplici. Perdonate la ridondanza.

Mi sembrava però coerente, dopo aver pubblicato una Top Ten con i peggiori papi della storia, dare seguito a questo argomento con sempre un pizzico di ironia ma, allo stesso tempo, cercando di fornire una manciata di informazioni e conoscenze che spesso lasciamo passare sotto agli occhi con eccessiva velocità.

Un modo come un altro, insomma, per ragionare un poco sul perché delle cose che facciamo. Come per esempio andare in chiesa, ricevere l’eucarestia o confessarci… Iniziamo dal basso, come sempre. (Nella foto, la celebre tela di Justus Sustermans del 1636 dedicata allo scienziato e astronomo pisano, Galileo Galilei)

10 – Il battesimo

Secondo le credenze della Chiesa Cattolica, tutti noi nasciamo con addosso la macchia del peccato originale: Adamo, Eva e la mela rossa del serpente. Solo con il battesimo possiamo eliminare questa pena capitale. Però se diamo uno sguardo agli Atti degli Apostoli, (8:35-38) leggiamo che il perdono avviene mediante la consepevolezza della fede nel battesimo Gesù fu non a caso battezzato da Giovanni in età adulta. Perchè allora si impone il battesimo ai neonati, privi di coscienza?

9 – Confessione e penitenza

Il perdono è divino (come si spiega nel Vangelo di Giovanni). La confessione fu uno strumento copiato dal culto di Baal e che permise alla Chiesa di monitorare la popolazione ed accedere ad informazioni riservate per ottenere un certo controllo sociale. È puro spionaggio. E continua ad esistere.

8 – Sacerdozio

Nella Bibbia non si parla di preti, monache, cardinali, ma solo di pastori e ‘curatori della Chiesa’. La gerarchia ecclesiastica fu un’intelligente invenzione per costituire quel famigerato Stato sovrano che tutti conosciamo come Vaticano.

7 – Purgatorio

Non esiste menzione del Purgatorio in nessuna pagina della Bibbia: in quattro punti già abbiamo scoperto 3 invenzioni ecclesiastiche. In realtá questo stratagemma fruttò molti soldi alla Chiesa, che vendeva biglietti per saltare direttamente al paradiso. Che onesti.

6 – Raffigurazioni

Ricordiamo tutti il famoso film Mosé con Charlton Heston e Yul Brinner in cui si cita un passo dell’Esodo in cui Dio proibisce la costruzione di immagini o raffigurazioni. Basta farsi una passeggiata in qualsiasi chiesetta di paese per trovare una sequela di busti, statue e quadri…

5 – Vendita delle indulgenze

Fu Leone X, uno dei papi più corrotti, a introdurre la Taxa Camarae, un tariffario per le indulgenze: paga per il peccato che vuoi eliminare. Date un’occhiata alla lista dei prezzi delle indulgenze pubblicata qui e sorriderete non poco.

4 – L’inquisizione

Caccia alle streghe, torture disumane, scandali, violenza gratuita… Durò 342 anni (1478 – 1820) e fu abolita solo grazie a un primo intervento di Napoleone durante l’invasione francese della Spagna (conclusasi nel 1809). Il primo papa a chiedere scusa fu Wojtyla nel 1998. Ci hanno messo poco.

3 – Le crociate

L’ultima, la nona del 1271-1272, concluse 177 anni di violenze con un risultato pazzesco: circa 22 milioni di morti. Utilissime.

2 – Pedofilia

Una pratica ben nota sin dall’anno Mille e che continua oggi giorno in parrocchie e abbazie di tutto il mondo. È una delle tradizioni più solide della Chiesa.

1 – Antagonista dello sviluppo

La Chiesa ha dominato per 1000 anni in Europa, prima di spargersi anche nel Nuovo Mondo. La scienza ha sofferto le ingerenze di questa istituzione rimanendo bloccata nella melma del dogma religioso imposto. Un singolo esempio: il processo a Galileo Galilei che sosteneva la teoria copernicana eliocentrica sul moto dei corpi celesti in opposizione alla teoria geocentrica. Dopo il Processo Romano (durato tre mesi nel 1633) fu condannato per eresia e costretto ad abiurare.

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *